Loading...
Come redigere il PEI su base ICF entro il 30 novembre dopo le modifiche del D.Lgs. 96/19: dall’osservazione alla progettazione educativa individualizzata - Professional Academy

Come redigere il PEI su base ICF entro il 30 novembre dopo le modifiche del D.Lgs. 96/19: dall’osservazione alla progettazione educativa individualizzata - Cod. 30020501

Il 28 agosto 2019 è stato pubblicato in G.U. il tanto atteso D.Lgs. 96/19, integrativo e correttivo del D. Lgs. 66/17. Le novità, che entreranno in vigore dal 12 settembre 2019, sono molte e toccano diversi ambiti:

  • Adozione del Profilo di Funzionamento nella redazione del PEI (Piano Educativo Individualizzato);
  • Assegnazione delle ore di sostegno;
  • Nuova composizione delle commissioni mediche per l’accertamento della condizione di disabilità ai fini dell’inclusione scolastica;
  • Nascita dei Gruppi per l’Inclusione Territoriale (GIT).

In particolare, il Profilo di Funzionamento andrà a sostituire la Diagnosi Funzionale e il Profilo Dinamico Funzionale, con la conseguenza che ora gli insegnanti non sanno come comportarsi in relazione alla corretta stesura e all’aggiornamento del PEI.

Le linee guida attuative delle modifiche introdotte saranno, infatti, definite nei prossimi mesi, dunque i docenti si trovano, a pochi giorni dall’inizio del nuovo anno scolastico, a dover fronteggiare una situazione di incertezza, che può facilmente ripercuotersi sugli alunni, a causa della mancanza di indicazioni.

Il PEI deve essere redatto entro il 30 novembre: pertanto è fondamentale comprendere sin da ora come agire: si tratta di un’operazione molto delicata e complessa, che non può essere improvvisata, in quanto racchiude, passo dopo passo, il processo di crescita dell’allievo.

  • Quali sono le novità introdotte dal D.Lgs. 96/19?
  • Come dovrà essere redatto il PEI a partire dal 12 settembre 2019?
  • Profilo di Funzionamento: cos’è, chi lo redige e cosa deve contenere? Quali sono i criteri, i contenuti e le modalità di redazione?
  • In che modo decodificare le stringhe multidimensionali ICF?
  • Quali sono i criteri di valutazione dell’apprendimento per gli studenti con percorsi individualizzati?
  • Che cosa si intende per valutazione con obiettivi minimi?
  • Quali strategie attuare per migliorare e consolidare l’azione inclusiva della Sua scuola?

Il PEI è lo strumento principe per l’attuazione dell’inclusione e per il monitoraggio della crescita degli studenti: deve essere condiviso da tutta la comunità scolastica e approvato anche dalle famiglie, ma in assenza di linee guida è molto più facile commettere errori di progettazione e valutazione.

Con l’adozione del modello ICF, che richiede un lavoro in sinergia fra i diversi attori coinvolti nel processo educativo, la scuola entra infatti a pieno titolo nella redazione congiunta del Profilo di Funzionamento, soprattutto nella parte relativa ad “Attività e Partecipazione” e ai “Fattori Ambientali”.
Per fare il punto della situazione e chiarire ogni dubbio applicativo sulle norme attualmente in vigore, a seguito delle molte richieste pervenute abbiamo programmato una giornata di formazione pratica e aggiornamento in collaborazione con una delle massime esperte in materia.
Il corso intende fornire le basi teoriche del modello ICF, aspetto essenziale per comprendere le modifiche normative al decreto inclusione e disabilità, e una formazione pratico-esperienziale al fine di redigere un PEI a partire da un profilo di funzionamento.

Essendo la relatrice proveniente da contesti sanitari (neuropschiatria infantile) sarà in grado di presentare profili di funzionamento su base ICF, da cui partire per sperimentarsi in piccoli gruppi nella stesura di un PEI in ICF.
In aula sarà presente la Dott.ssa Marcella Oddi, che non solo opera da anni nella scuola e ne conosce a fondo problematiche e criticità, ma è anche psicologa e può dunque dare indicazioni e pareri concreti sia su come agire rispetto alle norme attualmente in vigore, sia sul corretto utilizzo del Profilo di Funzionamento e delle stringhe ICF all’interno del PEI.

Per queste ragioni il seminario si configura come momento di formazione pratica.
Il corso è a numero chiuso. Le iscrizioni verranno accettate in funzione dell’ordine di arrivo, al fine di garantire un taglio pratico alla trattazione e un confronto diretto con la relatrice.

Perché partecipare?

  • Per fare il punto sulle ultime novità introdotte dal D.Lgs. 96/19, integrativo e correttivo del D.Lgs. 66/17 (Riforma Inclusione e Sostegno).
  • Per comprendere come dovrà essere redatto il PEI a partire dal 12 settembre 2019, anche attraverso l’esercitazione pratica in aula.
  • Per capire quali sono i criteri, i contenuti e le modalità di redazione del Profilo di Funzionamento.
  • Per imparare a decodificare le stringhe multidimensionali ICF e utilizzarle nella progettazione e nell’aggiornamento del PEI.
  • Per dissipare ogni dubbio su cosa è necessario fare.
  • Per imparare a indicare correttamente nel PEI le modalità didattiche e di valutazione in relazione alla programmazione individualizzata.
  • Per imparare a rispettare la progettazione individuale tramite il modello ICF.
  • Per capire quali strategie attuare per migliorare e consolidare l’azione inclusiva della Sua scuola.
  • Per dissipare ogni dubbio e richiedere quesiti tecnici e pareri direttamente alla nostra esperta.
  • Per ricevere (compresi nel prezzo d’iscrizione) i materiali relativi al Seminario (slides). I materiali saranno disponibili su un apposito portale online ad accesso riservato.

Chi non deve mancare?

  • Dirigenti Scolastici
  • Docenti Curricolari e Docenti di Sostegno
  • Educatori e componenti dei Gruppi per l’Inclusione
  • Personale ATA
  • Famiglie

ATTESTATO e MATERIALE DIDATTICO

Al termine dell’evento i partecipanti riceveranno un attestato di partecipazione.
I materiali didattici utilizzati dalla relatrice (slides di supporto) saranno messi a disposizione dei partecipanti e scaricabili da un apposito portale web ad accesso riservato.

Ore 09.00 – 09.30: Registrazione dei partecipanti
Ore 09.30 – 13.00: Sessione Mattutina
Inclusione degli studenti con disabilità: facciamo il punto sul D.Lgs. 66/17 e le novità introdotte dal D.Lgs. 96/19

  • D. Lgs. 66/17 cosa è attivo a partire dal 12 settembre 2019
  • Le principali modifiche alla Legge 104/92

L’ICF e il profilo di funzionamento

  • ICF: concetto di salute, funzionamento, fattori contestuali
  • Componenti e struttura dell’ICF: Funzioni e strutture Corporee, Attività e partecipazione, Fattori Contestuali
  • Profilo di funzionamento (PF): che cos’è, chi lo redige, quali contenuti

13.00 – 14.00: Interruzione lavori
14.00 – 17.00: Sessione Pomeridiana
Dall’osservazione alla progettazione del PEI: ESERCITAZIONE PRATICA

  • Imparare a codificare e decodificare in ICF
  • Imparare a compilare un profilo di funzionamento (PF) nelle parti delle “attività e partecipazione” e “fattori ambientali”
  • Redigere un PEI a partire da un profilo di funzionamento

Ore 17.00 – 17.30: Question Time

Dott.ssa Marcella Oddi

Dott.ssa Marcella Oddi

Pedagogista – Psicologa Clinica. Consulente in ambito psico-socio educativo presso enti pubblici e privati.
Formatrice esperta in bisogni educativi speciali, ICF e valutazione per competenze. Valutatore esterno INVALSI per il Sistema di Valutazione Nazionale (DPR 80/2013).

Corsi di questo insegnante

Prezzo

Il prezzo del corso è di 79,00 (esclusa IVA al 22%)

Vuoi maggiori informazioni in merito al corso? Non esitare, contattaci!

Azienda

Nome (*)
Cognome (*)

Telefono
E-mail (*)

Messaggio (*)