Loading...
"Ho visto uno squalo": quando il mare sa stupire - Professional Academy

“Ho visto uno squalo”: quando il mare sa stupire



Se sei nato vicino al mare, per tanto lontano che tu vada, il mare te lo porti sempre dentro.

Parola di Anna Laforgia, Responsabile Formazione Professional Academy (Aidem SRL), che il suo mare l’ha voluto raccontare e disegnare nel libro “ho visto uno squalo”, attraverso una storia in cui la paura lascia progressivamente spazio alla meraviglia. 

Ogni volta che qualcuno mi chiede di raccontare una storia, scelgo questa, perché è stata un’esperienza scioccante e stupenda al tempo stesso: nel giro di pochi secondi la paura si è trasformata in stupore, e lo spettacolo che ha preso vita davanti ai miei occhi è qualcosa che non potrò mai dimenticare. 

Una storia che Anna ha iniziato col raccontare ai suoi figli, catturando ogni volta la loro attenzione, tanto da decidere di illustrarla per fare un regalo a loro e a tutti i bambini innamorati del mare e delle sue creature.

In quel periodo, per me e la mia famiglia il mare era sostentamento, oltreché divertimento: ci dava da mangiare e noi lo rispettavamo, in quanto l’ambiente naturale è la prima fonte di vita. Oggi forse manca la giusta sensibilizzazione, proprio per questo è stata istituita la Giornata nazionale del mare, che ci ricorda quanto sia fondamentale valorizzare il mare come risorsa culturale, scientifica, economica e ludica.

Le reazioni dei bambini che hanno ricevuto il libro sono tantissime e molto diverse tra loro: c’è chi si è arrabbiato perché avrebbe voluto un finale diverso, c’è chi è rimasto a bocca aperta, chi ha voluto conoscere più dettagli riguardo alla storia, chi ha chiesto informazioni sul mare e i suoi abitanti.

I disegni che ho fatto sono semplici e immediati, proprio come la sequenza che si è sviluppata davanti ai miei occhi quella mattina. Una mattina che sembrava come tutte le altre, ma che invece mi avrebbe regalato uno spettacolo meraviglioso. Non so perché stessi fissando proprio quel punto nel mare, so solo che all’improvviso ho avuto paura per mio papà e mio zio, che si trovavano vicinissimi, e ho iniziato a urlare per avvisarli del pericolo. Ma poi la paura si è trasformata in stupore e gioia, tanto che spero di rivedere uno spettacolo del genere ogni volta che torno al mare. 

Un libro non solo per bambini, ma per tutte le persone che hanno ancora voglia di stupirsi.

Perché in fondo, non sempre quello che sembra, è.

Il libro è disponibile su tutti i maggiori store online e nelle librerie. Per saperne di più, cliccate qui.

I commenti sono chiusi.