Loading...
Questionario Intermedio Lezione 3 (Cod. 10012803) - Professional Academy

Questionario Intermedio Lezione 3 (Cod. 10012803)



Benvenuto al Questionario Intermedio Lezione 3 (Cod. 10012803) del corso online "Disciplina del paesaggio e procedure di rilascio dell’Autorizzazione Paesaggistica ordinaria, semplificata e in sanatoria dopo la L. 120/20 "

Gentile Cliente,

la compilazione del questionario Le consente di misurare autonomamente il Suo grado di apprendimento e verificare la sussistenza di eventuali dubbi e perplessità.

Il questionario è composto da una serie di domande a risposta multipla, di cui una sola corretta.

Al termine della compilazione, il sistema Le consentirà di visualizzare subito il risultato ottenuto.

Per ogni necessità di chiarimento, non esiti a contattarci!

Ai sensi dell’art. 149 del Codice, in area sottoposta al vincolo paesaggistico, un intervento edilizio di ristrutturazione edilizia, che pertanto non rientra tra le categorie di “manutenzione ordinaria, straordinaria, di consolidamento statico e di restauro conservativo” e che non altera lo stato dei luoghi e l'aspetto esteriore degli edifici, è sottoposto al rilascio dell’autorizzazione paesaggistica?
Nel caso di procedura di rilascio dell’autorizzazione paesaggistica ordinaria e semplificata è necessaria la conformità urbanistico-edilizia delle opere?
Nel caso di parere contrario della Soprintendenza sulla proposta dell’ente sub-delegato, chi comunica agli interessati il preavviso di diniego ai sensi dell’art. 10 bis della L. n° 241/1990?
Nel caso di procedura di rilascio dell’autorizzazione paesaggistica semplificata, entro quale termine la Soprintendenza deve esprimere il proprio parere?
Nell’ambito della procedura di rilascio dell’autorizzazione paesaggistica ordinaria e semplificata, nel caso di tardiva risposta della Soprintendenza, sulla proposta dell’ente sub-delegato è possibile utilizzare la conferenza dei servizi?
Nell’ambito della procedura di rilascio dell’autorizzazione paesaggistica, decorso il termine assegnato dalla legge alla Soprintendenza, per esprimere il proprio parere vincolante sulla proposta dell’ente sub-delegato, quale istituto giuridico si forma, dopo l’entrata in vigore della legge c.d. “Madia”, in un comune non adeguato/conformato al piano paesaggistico?
Nell’ambito della procedura di rilascio dell’autorizzazione paesaggistica, decorso il termine assegnato dalla legge alla Soprintendenza per esprimere il proprio parere vincolante, nel caso di formazione del silenzio assenso, l’eventuale parere tardivo è efficace?
Nel caso di procedura di rilascio dell’autorizzazione paesaggistica ordinaria, quali sono le azioni ammesse a tutela del richiedente nel caso di silenzio ed inerzia dell’ente sub-delegato?
I provvedimenti in materia paesaggistica, anche di contenuto autorizzatorio, devono essere motivati?
Nell’ambito del procedimento di rilascio dell’autorizzazione paesaggistica, può la Soprintendenza interrompere una volta, il procedimento con richiesta di documentazione integrativa?

I commenti sono chiusi.