Loading...
Smartworking nella PA - Professional Academy

SMART WORKING NELLA PA: come svolgere in modo corretto il lavoro da casa nel rispetto delle disposizioni di legge e tutelandosi da eventuali responsabilità - Cod. 10017902

A seguito dell’emergenza “Coronavirus”, il Ministero della Pubblica Amministrazione ha emanato la Circolare n. 1/20 del 04/03/20, che impone l’obbligo di attivazione e il ricorso allo Smart Working nella PA.
Dal ministero più grande al piccolo comune,tutte gli enti pubblici sono stati da un giorno all’altro stravolti per garantire, anche a distanza, la continuità lavorativa e favorire la crescita e la produttività, dando il via alla tanto agognata “rivoluzione digitale” della Pubblica Amministrazione.

L’obiettivo, che guarda ben oltre il periodo di crisi di questi mesi, è quello di fare lavorare da casa quanti più dipendenti pubblici possibile, in un’ottica di contenimento di costi e razionalizzazione di tempi e spazi di lavoro, nonché di ecosostenibilità e di maggiore conciliazione delle esigenze lavoro-famiglia.

Tuttavia, lavorare da casa non è così semplice come si possa pensare e le problematiche che stanno emergendo sono tante:

  • Rischi sulla sicurezza informatica dovuti all’utilizzo di pc personali;
  • Problemi di connessione a Internet;
  • Modalità attraverso cui controllare l’operato del lavoratore senza violarne la privacy;
  • Perdita di efficacia e di produttività dei lavoratori, a causa del cambiamento lavorativo troppo repentino;
  • Mancanza di strumentazione adeguata;
  • Dificoltà a comunicare con i colleghi e con i propri responsabili;
  • Rischio bornout in chi ha incrementato le ore lavorative per essere disponibile online più a lungo.

Oltre alle difficoltà oggettive è necessario che ogni dipendente pubblico che opera in smartworking sia a conoscenza dei propri diritti, ma anche degli oneri e delle responsabilità a proprio carico:

  • Quali sono le norme inerenti alla privacy, alla sicurezza informatica e al diritto alla disconnessione?
  • Quali sono i diritti e i doveri dei lavoratori che operano in smart working? Come può essere esercitato il diritto di controllo da parte dell’ente?
  • Quali sono le norme inerenti alla sicurezza nei luoghi di lavoro? Quali coperture assicurative è necessario prevedere?
  • Che cosa succede in caso di malattia o infortunio?

Per supportare concretamente gli operatori della PA a svolgere il proprio lavoro in regime di Smart Working nel rispetto delle disposizioni di legge vigenti, abbiamo organizzato un e-Seminar operativo.

Vantaggi e Finalità

  • Il relatore, partendo dall’analisi delle disposizioni di legge e dai vantaggi previsti dal punto di vista economico e fiscale,Le fornirà tutte le indicazioni necessarie per poter operare in smart working nel Suo Ente.
  • Consigli pratici su come risolvere le problematiche più diffuse: dalla tutela della privacy al diritto alla disconnessione passando per le norme di sicurezza nei luoghi di lavoro.
  • Conoscerà con chiarezza quali sono i Suoi diritti, i Suoi obblighi e le Sue responsabilità.
  • Comprenderà come tutelarsi da possibili problemi che si potrebbero generare a causa dello scarso supporto offerto dal Suo ente.
  • Capirà come dovranno essere gestite le questioni più problematiche (privacy, gestione dei dati, controlli a distanza, infortuni e malattie, etc.).
  • Chiarezza e nessun dubbio su come gestire ogni fase: dalla stipula dell’accordo all’organizzazione del lavoro per fasi, dalla verifica al controllo del lavoro svolto e dei risultati ottenuti.
  • Lo Smart Working proseguirà anche dopo la fine dell’emergenza “Coronavirus”: potrà offrire ai Suoi collaboratori la possibilità di organizzare il proprio lavoro con la massima flessibilità, conciliando il lavoro con le esigenze di vita.
  • Avviando progetti di Smart Working consentirà al Suo Ente una notevole riorganizzazione delle risorse strutturali, con conseguente razionalizzazione dei costi.
  • FLESSIBILITÀ E CONVENIENZA: è Lei a decidere quando e dove utilizzare i contenuti. Questa flessibilità è ideale per allenare e aggiornare le Sue conoscenze, evitando i costi di trasferta. I materiali saranno disponibili sul nostro portale a cadenza settimanale, nelle date indicate da programma.
  • Potrà DISSIPARE I SUOI DUBBI rivolgendo quesiti specifici al relatore.
  • Dopo aver sostenuto l’esame finale riceverà un certificato di Esperto in “Smart Working nella PA”.

Lezione 1disponibile dagiovedì 25 giugno 2020

Introduzione e riferimenti normativi

  • VIDEOFOCUS: il lavoro agile al tempo del COVID-19
  • La diffusione del lavoro agile in Italia
  • L’impatto della normative di emergenza: Il Decreto del Presidente del Consiglio 25/02/2020; DPCM 4 marzo 2020, Il DPCM 18 maggio 2020
  • Le differenze fra lavoro agile nel pubblico e nel privato
  • Le nuove prospettive nella gestione delle risorse umane, le competenze digitali e la formazione
  • Definizione e caratteristiche del lavoro agile alla luce della L. 81/2017
  • Le differenze fra telelavoro e lavoro agile
  • Il lavoro agile dal punto di vista dei dipendenti: come cambiano le regole al tempo del Coronavirus?
  • Diritti e doveri
  • La parità di trattamento tra gli smart workers e i colleghi
  • L’orario di lavoro e il diritto alla disconnessione
  • Il lavoro agile dal punto di vista delle organizzazioni e dei manager: come cambiano le regole con il Corona virus?
  • L’accordo scritto tra il dipendente e il datore di lavoro
  • Le norme sulla sicurezza nei luoghi di lavoro
  • La copertura assicurativa. La tutela in caso di malattie professionali e infortuni (Circolare INAIL n. 48/17)
  • Cenni sulle violazioni disciplinari

Dispense, Slides di sintesi – Test di autovalutazione

 Lezione 2disponibile dagiovedì 2 luglio 2020

Produttività e conciliazione dei tempi di vita e lavoro

  • Analisi dei costi/benefici dell’avviamento dei progetti di Smart Working
  • Il rischio da tecno stress ed il benessere organizzativo: conciliazione vita-lavoro
  • Il diritto alla disconnessione in Italia nella legge e nella contrattazione, conciliazione vita-lavoro
  • Diritto alla disconnessione: le best practice nazionali ed europee; la posizione del Garante Italiano
  • Il ruolo delle organizzazioni sindacali, del Cug e della consigliera di fiducia

Dispense, Slides di sintesi – Test di autovalutazione

Lezione 3 disponibile da giovedì 9 luglio 2020
Gestione e amministrazione del personale

  • L’importanza della corretta definizione dei progetti di lavoro
  • Come accompagnare le organizzazioni nei progetti di lavoro agile: l’organizzazione del lavoro per fasi, cicli ed obiettivi senza vincoli di orario e luogo
  • Performance, incremento della produttività e soddisfazione da parte dei lavoratori
  • Verifica e valutazione dell’attività svolta
  • Il monitoraggio dei progetti
  • Dall’analisi della fattibilità alla definizione dei ruoli: quali operazioni compiere in ogni fase?

Dispense, Slides di sintesi – Test di autovalutazione

Lezione 4disponibile dagiovedì 16 luglio 2020
VIDEOLEZIONE. Gli strumenti tecnologici al servizio dello Smart Working

  • Smart Working ai tempi del GDPR: informativa privacy, base giuridica, nomina autorizzato, istruzioni
  • Come fare Smart Working in sicurezza? La guida di Agid
  • Le regole Enisa per i dipendenti e per i datori di lavoro
  • Cenni su utilizzo di strumentazione aziendali e/o personali (BYOD)
  • Le truffe telematiche ed il pshishing: impatti sulla sicurezza informatica e le violazioni dei dati
  • Policy e istruzioni per la protezione dei dati personali
  • Privacy e controllo dei lavoratori: il potere di controllo a distanza
  • Il potere disciplinare del datore di lavoro nello Smart Working e le Fas del Garante privacy

Slides di sintesi – Test di autovalutazione

Lezione 5disponibile dagiovedì 23 luglio 2020
VIDEOLEZIONE. Lavoro agile nella pubblica amministrazione

  • Dal codice di amministrazione digitale, alla riforma Madia al decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18.
  • Guida pratica sul lavoro agile nella PA e le relative FAQ
  • Le direttive 1 e 2 della Funzione Pubblica
  • La posizione di Anci sul lavoro agile
  • Come impostare un progetto di Smart Working nella PA
  • Gli accordi e i regolamenti in materia di lavoro agile
  • Formazione e comunicazione
  • Criticità e delle potenzialità dello Smart Working

Slides di sintesi – Test di autovalutazione

Esame finale (facoltativo e online): giovedì 30 luglio 2020

I partecipanti che otterranno una valutazione positiva riceveranno un certificato di esperto in Smart Working nella PA.

Avv. Mario Alovisio

Avv. Mario Alovisio

Giurista specializzato nel diritto delle nuove tecnologie e nel diritto alla protezione dei dati personali, professore a contratto presso l’Università Statale di Milano, Presidente del Centro Studi di Informatica Giuridica di Ivrea Torino, formatore e autore di pubblicazioni in materia di Trasparenza, Privacy e Anticorruzione, Impatto del GDPR sulla prevenzione della corruzione.

Corsi di questo insegnante

Prezzo

Il prezzo del corso è di 169,00 (esclusa IVA al 22%)

Vuoi maggiori informazioni in merito al corso? Non esitare, contattaci!

Azienda

Nome (*)
Cognome (*)

Telefono
E-mail (*)

Messaggio (*)