Loading...
Gli appalti pubblici durante l’emergenza Covid-19 - Professional Academy

Gli appalti pubblici durante l’emergenza Covid-19 - Cod. 60001601

Come gestire concretamente gli appalti pubblici alla luce della normativa emergenziale e delle novità 2020 in materia di appalti

Durante questo periodo caratterizzato dall’emergenza Covid-19 e dalla sospensione generale di tutte le attività, l‘esecuzione di numerosi contratti di appalto già stipulati è stata sospesa.
La conseguenza di tutto ciò è stata la modifica sostanziale delle modalità di svolgimento.

Ora che siamo entrati nella “Fase 2” le stazioni appaltanti stanno affrontando notevoli problematiche legate:

  • alla gestione delle gare in corso;
  • agli appalti di lavori, servizi e forniture in fase di esecuzione;
  • alla gestione degli affidamenti emergenziali, come l’approvvigionamento di mascherine, gel igienizzante e forniture sanitarie.

Invece di semplificarsi, la normativa che disciplina i contratti pubblici di lavori servizi e forniture è diventata poco chiara e molto confusionale rispetto al passato, a causa delletante deroghe emergenziali, delle sospensioni, dei nuovi termini per le comunicazioni all’ANAC e delle novità giurisprudenziali degli ultimi mesi, tra cui la rotazione negli affidamenti inferiori alle soglie comunitarie e i problemi dati dall’incompatibilità della norma sul subappalto.

Per fare il punto sulla normativa, dissipare ogni dubbio e fornire un aiuto pratico nella corretta gestione degli appalti pubblici nella “Fase 2” alla luce della normativa emergenziale e della recente giurisprudenza, La invitiamo a partecipare al Webinar pratico, che abbiamo organizzatomartedì 16 giugno 2020 (dalle ore 14.30 alle ore 17.30).

Come funziona il nostro Webinar? Quali sono i vantaggi della formazione online?

  • Formazione accessibile da qualsiasi luogo, senza necessità di spostamenti: tutto ciò che serve è una connessione ad Internet e una cuffia con un microfono integrato (se lo desidera). È possibile accedere alla sessione live anche se si è fuori sede o in viaggio, utilizzando una semplice applicazione gratuita per smartphone.
  • Massima interazione garantita: potrà rivolgere quesiti direttamente alla relatrice intervenendo in diretta.
  • La sessione live verrà registrata e resa disponibile entro le 24 ore successive per tutti i partecipanti.

Cosa succede se non riesce a partecipare alla diretta live con la relatrice?
Nessun problema potrà consultare le registrazioni video del Webinar e inviarci i quesiti via email. La relatrice risponderà in breve tempo.

Perché partecipare?

  • Per fare il punto sulla normativa e chiarire ogni dubbio applicativo attraverso il confronto con una delle massime esperte in Italia in materia di contratti pubblici (esperta formatrice con pluriennale esperienza all’interno di numerosi enti pubblici, docente al Politecnico di Milano).
  • Per capire come gestire concretamente le diverse fasi degli appalti pubblici durante l’emergenza COVID-19 (dalla fase di pubblicazione e valutazione alla fase di esecuzione).
  • Per dissipare tutti i dubbi sulla corretta attuazione della normativa.
  • Per evitare errori interpretativi, mediante un’attenta analisi di tutte le nuove norme, sentenze e  documentazione ufficiale.
  • Per analizzare tutte le novità 2020 nel settore degli appalti.
  • Percapire come rispettare il principio di rotazione negli affidamenti inferiori alle soglie comunitarie.
  • Per dissipare tutti i dubbi sul subappalto e superare i problemi dell’incompatibilità con il diritto comunitario del codice degli appalti, prevenendo il contenzioso.
  • Per risolvere casi pratici attraverso un confronto diretto con la relatrice, che risponderà in diretta ai Suoi quesiti.

ATTESTATO e MATERIALE DIDATTICO
Al termine del Webinar i partecipanti riceveranno un attestato di partecipazione. Compresi nel prezzo troverà i materiali didattici utilizzati durante la diretta, ovvero slides di sintesi, sentenze integrali commentate, documentazione ufficiale integrale (ordinanze protezione civile, comunicazioni U.E., vademecum e delibere ANAC) commentate.

PRIMA PARTE – Gli appalti pubblici durante l’emergenza da COVID-19

  • LA FASE DI GARA – la pubblicazione e la valutazione delle offerte fino all’aggiudicazione in tempi di emergenza: la riduzione dei tempi e le procedure adottabili in periodo di emergenza 
    • Orientamenti della Commissione europea sull’utilizzo del quadro in materia di appalti pubblici nella situazione di emergenza  connessa alla crisi della Covid-19 (2020/C 108 I/01), pubblicato sulla GUCE il 1/4/2020
    • ANAC: Vademecum per affidamenti rapidi durante l’emergenza e nella “fase 2” Procedure speditive già previste nel Codice, ma spesso sono poco note: ricognizione  del 30/4/2020
    • L. n. 18/2020 c.d. “Cura Italia”, art. 72le procedure in deroga
    • L. n. 18/2020 c.d. “Cura Italia” l’art. 103 c. 1:la proroga o il differimento dei termini ordinatori o perentori, propedeutici, endoprocedimentali, finali ed esecutivi, relativi allo svolgimento di procedimenti amministrativi su istanza di parte o d’ufficio e la disciplina degli appalti pubblici in fase di gara e in fase esecutiva: i termini del soccorso istruttorio, i termini di sopralluogo, i termini di presentazione delle offerte, il silenzio assenso per l’autorizzazione al subappalto.
    • Circolare del MIT del 23/3/2020 ad oggetto: applicazione dell’articolo 103 del decreto – legge 17 marzo 2020 alle procedure disciplinate dal decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50.
    • ANAC, delibera 312 del 9/4/2020, ad oggetto: “Prime indicazioni in merito all’incidenza delle misure di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 sullo svolgimento delle procedure di evidenza pubblica di cui al decreto legislativo 18 aprile 2016 n. 50 e s.m.i. e sull’esecuzione delle relative prestazioni
    • Ordinanza della Protezione Civile n. 655 del 25 marzo 2020, art. 4:deroga ai tempi e alle modalità di pubblicazione dei bandi di gara di cui agli artt. 60, 61, 72, 73 e 74 del Codice dei contratti.
    • Ordinanza della protezione Civile n. 630 del n. 630 del 3/2/20: procedure in deroga al codice degli appalti
    • ANAC, delibera 289 del 1 aprile 2020 e richiesta al Governo di esonero delle SA: dalla contribuzione all’ANAC
  • LA FASE ESECUTIVA – responsabilità contrattuale in emergenza, rinegoziazione facoltativa e obbligatoria del contratto, sospensione parziale o totale in fase di emergenza: 
    • DECRETO-LEGGE 23 febbraio 2020, n. 6 ad oggetto “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. D.L. conv. in L. 5 marzo 2020, n. 13: la causa di forza maggior e la disapplicazione delle penali nei contratti in corso di esecuzione.
    • ANAC, Delibera numero 268 del 19 marzo 2020 “Sospensione dei termini nei procedimenti di competenza dell’Autorità e modifica dei termini per l’adempimento degli obblighi di comunicazione nei confronti dell’Autorità”: sospensioni e proroghe procedimentali di interesse per le stazioni appaltanti (comunicazioni all’Osservatorio dei Contratti pubblici)
    • Delibera ANACComunicato del Presidente del 4 marzo 2020: Indicazioni sulla proroga dei termini per il Sistema Qualificazione esecuzione lavori pubblici di importo superiore a 150.000 euro
    • ANAC del. 313 del 9 aprile 2020tracciabilità dei flussi finanziari e buoni spesa / acquisto diretto di generi alimentari e di prodotti di prima necessità.
    • L’art. 107 del D.Lgs. 50/2016e la causa di forza maggiore per la sospensione dei contratti totale o parziale di lavori, servizi e forniture periodiche e continuative
    • 48 del D.L. n. 18/2020:la rinegoziazione obbligatoria dei sevizi educativi e scolastici dell’infanzia e dei servizi sociosanitari e socioassistenziali nei centri diurni per anziani e persone con disabilità durante l’emergenza
    • DL 14 del 9/3/2020 Art. 9:la rinegoziazione facoltativa dei servizi di assistenza a persone e alunni con disabilità durante l’emergenza
    • L’art. 106 c. 2 lett. c) del D.Lgs. 50/2016: le varianti in corso d’opera per causa di forza maggiore

 SECONDA PARTE: Gli appalti e le novità della giurisprudenza appalti del 2020 

  • Il principio di rotazione negli affidamenti inferiori alle soglie comunitarie, in MEPA e con utilizzo delle piattaforme telematiche regionali di negoziazione:
    • TAR Lazio Roma sez. III, sentenza n. 1852 del 11 febbraio 2020
    • TAR Cagliari, sentenza n. 891 del 17 dicembre 2019
    • TAR Cagliari, sentenza n. 8 del 2 gennaio 2020
    • A.R. Lombardia, Brescia, sez. I, sentenza n. 209 del 9 marzo 2020 
  • Il subappalto: nel 2020 esiste ancora il limite del 40% di cui all’art. 105 del codice?
    • la lettera di costituzione in mora (infrazione 2018/2273) inviata dalla Commissione Europea il 24 gennaio 2019
    • la sentenza della Corte di Giustizia Europea del 26 settembre 2019, causa C-63/18
    • la sentenza della Corte di Giustizia Europea n. 27 novembre 2019, C-402/18
    • l’atto di segnalazione n. 8/2019 del Presidente dell’ANAC a Governo e Parlamento
    • Una soluzione pratica: Il subappalto, la norma nazionale non conforme e la lex specialis di gara 
  • Il subappalto: nel 2020 esiste ancora il limite massimo del 20% di ribasso applicabile ai subappaltatori?
    • Corte di Giustizia Europea sentenza 27 Novembre 2019, causa C-402/18
  • L’accesso documentale e l’accesso civico alla fase esecutiva del contrattonella sentenza del Consiglio di Stato in adunanza plenaria n. 10 del 2 Aprile 2020: è consentito l’accesso agli atti relativi alla fase di esecuzione del contratto ad un operatore economico che ha partecipato alla procedura di affidamento?
    • L’accesso documentaleai sensi dell’art. 22 L. 241/90 in fase esecutiva
    • L’accesso civico ai sensi dell’art. 5 c. 1 del D.Lsg. 33/2013 in fase esecutiva
    • L’accesso civico generalizzato sensi dell’art. 5 c. 2 del D.Lsg. 33/2013 in fase esecutiva
    • L’accesso in materia di appalti ai sensi dell’art. 53 del D.Lgs. 50/2016 in fase esecutiva

 

Materiale didattico: 

  • Slides di sintesi;
  • Sentenze integrali, commentate durante la diretta;
  • Documentazione ufficiale integrale (ordinanze protezione civile, comunicazioni U.E.; vademecum e delibere ANAC) commentate durante la diretta.

Prezzo

Il prezzo del corso è di 99,00 79,20 (esclusa IVA al 22%)
Offerta valida fino al: 04/06/2020

Vuoi maggiori informazioni in merito al corso? Non esitare, contattaci!

Azienda

Nome (*)
Cognome (*)

Telefono
E-mail (*)

Messaggio (*)