Loading...
Informazioni volontarie sugli alimenti: dai claim nutrizionali e salutistici ai vanti di assenza – Cod. 30024502 - Professional Academy

Informazioni volontarie sugli alimenti: dai claim nutrizionali e salutistici ai vanti di assenza – Cod. 30024502

  • Materiale didattico e videolezioni (Cod. 30024502)_Informazioni volontarie sugli alimenti: dai claim nutrizionali e salutistici ai vanti di assenza
    1. file - Slide di sintesi
    2. file - Istruzioni per accedere alla registrazione
    3. esame - Questionario di gradimento

Seminario pratico online (4 ore di formazione) rivolto in particolare a chi opera nelle aziende del settore agroalimentare. L’obiettivo è imparare a indicare in modo corretto le informazioni necessarie nelle etichette di cibi e prodotti.

Le informazioni su base volontaria da indicare in etichetta spesso vengono erroneamente sottovalutate e possono creare ingenti danni alle aziende.

Le informazioni volontarie, infatti, devono soddisfare specifici requisiti: non indurre in errore il consumatore; non essere ambigue né confuse; basarsi su dati scientifici pertinenti; non occupare lo spazio disponibile in etichetta per le informazioni obbligatorie. Un claim utilizzato in modo scorretto o un’indicazione posizionata in maniera errata possono causare all’azienda onerose sanzioni amministrative e penali da parte delle autorità.

Recentemente sono state introdotte due importanti novità in materia. La prima è la NutrInform Battery (D.I. 19/11/2020), ovvero il logo nutrizionale facoltativo che riguarda i nutrienti contenuti in un alimento: ha come base scientifica le assunzioni di riferimento (AR) e una forma grafica di facile comprensione per il consumatore. Così è possibile capire subito quanto la porzione dell’alimento in questione contribuisce al fabbisogno personale di energia.

Inoltre, il nuovo Regolamento UE 2021/382, in vigore dal prossimo 24 marzo 2021, che riguarda le buone prassi igieniche e la dichiarazione degli allergeni in etichetta (la frase “può contenere…”). Questo provvedimento risponde alla necessità di diffondere buone prassi igieniche per limitare la presenza di sostanze che provocano allergie o intolleranze. Poiché la contaminazione dei prodotti alimentari può avvenire sia durante la produzione sia nelle fasi successive, sono modificati l’allegato I (produzione primaria) e l’allegato II (fasi successive) del regolamento (CE) n. 852/2004 in materia di igiene dei prodotti alimentari.

Modalità di svolgimento (Online)

  • Il seminario online consente di ricevere una formazione pratica comodamente da casa o dall’ufficio. Non è necessario installare alcun software: per accedere basta avere una connessione a Internet e una cuffia con microfono.
  • Totale sicurezza: questo corso online permette di effettuare una formazione pratica senza correre alcun rischio legato all’emergenza sanitaria in corso (“Coronavirus”).
  • INTERAZIONE DIRETTA con la relatrice: durante la diretta è possibile intervenire in tempo reale, per formulare quesiti e richiedere pareri.
  • REGISTRAZIONE DELLA SESSIONE LIVE: il corso online viene registrato integralmente e il video è disponibile entro 48 ore. In questo modo, anche in caso di impegni improvvisi o problemi tecnici, chiunque può recuperare quanto illustrato dalla relatrice e dagli altri partecipanti durante la sessione.

Perché partecipare?

  • Per dissipare tutti i dubbi sulle informazioni volontarie da apporre in etichetta e su come possono essere indicate, alla luce delle novità in vigore dal 2021.
  • Per utilizzare correttamente la dicitura “può contenere”.
  • Per conoscere la normativa che regola i claims nutrizionali e salutistici.
  • Per non commettere errori di indicazione dei vanti di assenza.
  • Per verificare che le informazioni indicate sull’etichetta rispettino tutte le norme previste dalla legge.
  • Per non incorrere in sanzioni per utilizzo in etichetta di informazioni volontarie non a norma.
  • Per confrontarsi con la nostra esperta e risolvere insieme problemi diffusi legati all’attività quotidiana.
  • Particolare attenzione verrà riservata all’analisi di casi pratici. Durante il seminario online sarà possibile formulare quesiti specifici e ottenere risposte personalizzate in base alle proprie esigenze, per ricevere chiarimenti e fugare eventuali dubbi.

Materiali didattici e Attestato di partecipazione
I materiali utilizzati durante il seminario online (slides, dispense) saranno disponibili e scaricabili su un apposito portale web ad uso esclusivo dei soli partecipanti. Al termine del seminario online sarà rilasciato un attestato di partecipazione.

SESSIONE LIVE: 9.30-13.30

  • La disciplina sulle informazioni volontarie sugli alimenti (art. 36-37 Reg.to 1169/2011)
  • Principi generali: veridicità e divieto di vantare caratteristiche comuni
  • Proprietà nutrizionali e salutistiche degli alimenti (Reg.to 1924/2006)
  • I claims nutrizionali e salutistici: condizioni e principi generali per l’utilizzo
  • Disamina dei claims nutrizionali ammessi (allegato I del Reg.to 1924/2006)
  • I claims nutrizionali comparativi
  • I claims funzionali generici ed il Reg.to 432/2012
  • I claims sulla riduzione di un fattore di rischio di una malattia
  • Riferimenti a benefici generali e non specifici dell’alimento
  • L’etichettatura dei prodotti funzionali: dichiarazione nutrizionale ed informazioni aggiuntive
  • FOCUS: assenza di glutine e la possibile presenza di allergeni da cross contamination
  • Limiti massimi di spesa per l’erogazione dei prodotti senza  glutine
  • PAL: la dicitura “può contenere…” seguita dall’indicazione di uno o più allergeni
  • Altri vanti di assenza: senza lattosio, senza olio di palma, senza grassi idrogenati
  •  Le pratiche commerciali scorrette ed il Codice del Consumo (D.lvo 206/2005)
  • Casistica: le rigide interpretazioni in materia dell’A.G.C.M.
  • Le pronunce del Giurì
  • Rischi e sanzioni
  • Question Time